logo

http://basilicamisericordia.it/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/814138prim.jpglink
http://basilicamisericordia.it/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/853394facciata_basilica.jpglink
http://basilicamisericordia.it/components/com_gk3_photoslide/thumbs_big/234044portone_slide.jpglink

Mater Misericordiae

Particolare della tela cinquecentesca vedi dettagli

Facciata Basilica

La facciata della Basilica della Misericordia vedi dettagli

Il Portale della Basilica

Il portale della Basilica vedi dettagli

Mater Misericordiae Facciata Basilica Il Portale della Basilica

Informazioni

Orario di apertura:

Ore 7:30-12:30; 15,00-18,00 (periodo invernale); 15:30-19:30 (periodo estivo).

Celebrazioni:

SS. Messe: festive ore 7:00

feriali ore 9:00-17:00 (invern.); 18:00 (orario estivo).

Recita quotidiana S. Rosario: ore 16:30 (orario invernale); 17:30 (orario estivo).

banner_diocesi

 

banner_ricci

 

emmaus

 

banner_monastero

Storia

II primitivo Tempietto sorse dall'alba al tramonto del 16 agosto 1447, per voto del Comune, ad implorare la fine della morìa provocata dalla peste che desolava la città.

Ricostruito sullo stesso punto nel 1497 in misure alquanto maggiorate, vi fu pochi anni più tardi intronizzata la grande Tela con la Madonna della Misericordia e i Santi Sebastiano, Rocco, Andrea e Giuliano, giunta fino a noi.

Nell'agosto 1721, il Capitolo Vaticano incoronava la veneratissima Immagine con corona d'oro.

storiaTra gli anni 1736-41 l'ormai cadente oratorio del 1497 fu rinnovato e ingrandito su disegno del celebre architetto di origine fiamminga, ma operante in Italia Luigi VANVITELLI per la munificenza del patrizio maceratese Guarniero Marefoschi. Dell'opera pittorica, dietro indicazione dello stesso Vanvitelli, furono incaricati successivamente il «celebre» Francesco Mancini di S. Angelo in Vado ed il Cav. Sebastiano Conca, napoletano.

Leggi tutto: Storia

 

Folklore pietà mariana

folkloreNel pomeriggio della Festa, si svolge la tradizionale Processione delle «Canestrelle», nell'antico costume maceratese, per l'offerta del grano alla Madonna: la tipica manifestazione di religiosità popolare avrebbe avuto inizio spontaneamente nel lontano 1447, l'anno della prodigiosa liberazione dalla peste;

Leggi tutto: Folklore pietà mariana

 
 

Celebrazioni Religiose

iconostasi_materLa solennità più importante del Santuario, preceduta da dovuta preparazione, si celebra la prima Domenica di Settembre.

In questa circostanza la venerata Immagine, che normalmente è coperta dalla ricca iconóstasi, viene esposta solennemente per circa 15 giorni.

 

 
 

Arte

arte_ppLa parte centrale, costruita su disegno di L. Vanvitelli, si compone di un vano a navata unica, collegato, attraverso un ampio arco, al presbiterio. Questo è formato da un rettangolo ad angoli smussati, sui quali si alveolano 4 colonne; su di esse poggia direttamente una Cupola ellittica coronata da lanternino.

Leggi tutto: Arte